Scacchiera Dama artigianale con pedine bicolori

180,00

Scacchiera Dama artigianale con pedine bicolore.

COD: mob0046 Categoria: Tag: ,

Scacchiera Dama artigianale con pedine bicolore.

La Dama è un gioco da tavolo tradizionale per due giocatori.

Esistono regole di gioco diverse dato che in quasi tutti i paesi la Dama, col tempo, ha assunto regole proprie: le caratteristiche che accomunano tutti sono l’essere un gioco da tavolo di strategia, la struttura della damiera e catturano i pezzi avversari mediante lo scavalcamento.

Si ricordano la Dama italiana, la Dama inglese, la Dama russa, la Dama brasiliana, la Dama ceca e la Dama spagnola. L’unica Dama che viene giocata con regole comuni in tutti i paesi è la Dama internazionale, detta anche polacca: adottata dalla Fédération mondiale du jeu de dames (FMJD), viene utilizzata nell’ambito internazionale per la disputa di campionati europei, mondiali e di tornei internazionali.

Probabile è il fatto che la dama sia nata nel medioevo, molto meno facile è capire l’origine geografica : alcuni storici collocano la nascita della dama in Provenza intorno all’anno mille. Successivamente i marinai delle Repubbliche Marinare hanno dato l’impulso alla diffusione del gioco in tutto il Mar Mediterraneo. Fatto strano è che a diffondersi sarà la variante spagnola invece di quella italiana.

Nel corso del XVI secolo, i giocatori spagnoli sono tra i più forti al mondo ed è in Spagna che viene pubblicato il primo trattato nel 1547 da Antonio di Torquemada. Il gioco prese piede anche per altri motivi: nel 1061 Papa Alessandro II vieta gli scacchi a seguito delle rimostranze di Pier Damiani, vescovo di Ostia che scrisse in una lettera al Papa per denunciare il vescovo di Firenze, il quale trascurava completamente i propri doveri religiosi per poter giocare a scacchi notte e giorno; duecento anni dopo, Re Luigi IX, detto “il Santo”, decise di punire e proibire blasfemia, usura e gioco d’azzardo. Tra questi proibì nuovamente  gli scacchi perché considerati un gioco arabo. 

Il successo della dama è quindi legato alla caduta degli scacchi, fatti sparire da salotti e locali per quasi tre secoli.